log in

Regolamento 2012

Regolamento prevenzione incendi

Nuovo regolamento sulla Prevenzione Incendi per le strutture ricettive

Il D.P.R. N.151 DEL 01/08/2011, nuovo regolamento sulla Prevenzione incendi per le strutture ricettive introduce una semplificazione per il rilascio del Certificato di prevenzione Incendi.

Il D.P.R. n.151 del 01/08/2011, riguardante il regolamento per la disciplina dei procedimenti relativi alla prevenzione incendi (pubblicato sulla G.U. n.221 del 22­/09/2011), è entrato in vigore il 7/10/2011. Il nuovo regolamento, valevole anche per le Case per Ferie, con l'introduzione della SCIA (segnalazione certificata di inizio attività, legge n. 122/2010), opera una sostanziale semplificazione sui procedimenti di competenza dei Vigili del Fuoco.

A tal fine è stato individuato con l’allegato I del DPR 151 un elenco di 80 attività sottoposte ai controlli dei Vigili del fuoco tra cui l’attività ricettiva (codice 66) svolta dalle Case per Ferie e tre categoria A, B e C per ogni attività.

Le attività della categoria A sono considerate a basso rischio e per le stesse non è necessario il parere di conformità dei Vigili del Fuoco. Al termine dei lavori di adeguamento per iniziare l’attività è sufficiente presentare la SCIA con allegato progetto. Il Comando dei Vigili o lo Sportello unico (SUAP) rilasciano immediatamente la ricevuta e l’attività è immediatamente autorizzata. Entro 60 giorni a campione i Vigili possono effettuare delle ispezioni di controllo.

Sono comprese nella categoria A, tra l’altro, le seguenti attività soggette:

Case per Ferie fino a 50 posti letto; (oltre i 25 posti letto)

Scuole fino a 150 persone;

Strutture sanitarie e case per anziani fino a 50 posti letto.

Le attività della categoria B sono a rischio medio e occorre chiedere ai Vigili il parere di conformità attraverso la presentazione del progetto. Al termini dei lavori di adeguamento per iniziare l’attività è sufficiente presentare la SCIA con allegato progetto. Il Comando o lo Sportello unico (SUAP) rilascia immediatamente la ricevuta e l’attività è immediatamente autorizzata. Entro 60 giorni a campione i Vigili possono effettuare delle ispezioni di controllo.

Sono comprese nella categoria B le seguenti attività:

Case per Ferie tra i 50 e 100 posti letto;

Scuole da 150 a 300 persone;

Strutture sanitarie da 50 ai 100 posti letto.

Le attività della categoria C sono quelle a più rischio e occorre chiedere ai Vigili il parere di conformità attraverso la presentazione del progetto. I Vigili entro 60 giorni si pronunciano sulla conformità. A lavori ultimati si presenta la SCIA per iniziare l’attività ma i Vigili procederanno al controllo della struttura e al rilascio del Certificato di Prevenzione incendi.

Sono comprese nella categoria C le seguenti attività:

Case per Ferie oltre i 100 posti letto;

Scuole oltre 300 persone;

Strutture sanitarie oltre posti letto.


Scarica la documentazione

DPR 1° agosto 2011 , n. 151

Guida Vigili del Fuoco

Contatti

NewsLetter